Matrimonio a prima vista

Matrimonio a prima vista. Sì, non avete letto male. Matrimonio e non amore. La tendenza scatta dal programma televisivo “Wedding at the first sight” Usa e Danimarca. Lo show di Sky è diretto da quattro esperti che cercano di far sposare dei perfetti sconosciuti.

L’équipe del cuore è formata da un consulente spirituale, uno psicologo, un sessuologo e un sociologo. Secondo il processo di accoppiamento scientifico riconosciuto dallo show bisogna unire in matrimonio sei candidati single completamente ignari dell’altro fino al giorno del loro incontro sull’altare.

matrimonio-a-prima-vista

Il programma segue le coppie formate per cercare di comprendere gli sviluppi dopo le nozze, quindi la convivenza, la conoscenza dei rispettivi suoceri e amici. Il concept è semplicissimo: le tre coppie di sconosciuti che si sono sposati, vanno in luna di miele, vivono il matrimonio per cinque settimane e alla fine hanno decidono se rimanere sposati o chiedere il divorzio. I componenti delle coppie che decidono di divorziare dopo un mese di convivenza sono liberissimi di farlo.

Non è sempre San Valentino quindi le difficoltà ci sono, soprattutto nel creare la giusta intimità e rispettarsi. Già è difficile far andare un appuntamento al buio figuriamoci un matrimonio. Per le statistiche del 2015, due coppie su tre hanno resistito e continuano a stare insieme.

 

La coppia di divorzisti fresca dell’esperienza televisiva si è guadagnata quel poco di notorietà che gli permette di sperare di incappare in qualche altro programma e, chissà, anche nell’uomo/donna della vita. Il programma del colosso dell’entertainment riscuote comunque molto successo tra il pubblico americano e non solo, anche in Italia ha sconvolto il concetto di programma dedicato ai matrimoni, una sorta di rivoluzione televisiva che porta con sé anche tante critiche.

Per i perbenisti il matrimonio è un vincolo sacro, non una prova da reality show, gli oltranzisti dell’amore si trovano divisi in due blocchi, quelli che vedono il progetto come una fuga romantica e quelli che lo ritengono quanto meno impossibile.

matrimonio-a-prima-vista-2

L’amore del resto può diventare un’abitudine, un’intimità costruita ma proprio prima viene il bello, il conoscersi, l’appartenersi e scegliere pian piano la propria strada verso la felicità. “Matrimonio a prima vista” è un salto nel buio, un rischio però dove alla fine puoi vincere tutto e non perdere assolutamente nulla. Un’esperienza che a quanto pare sono in molti a voler fare in una società che si muove sempre più veloce anche le relazioni sentimentali devono stare al passo coi tempi. In tutto questo c’è un vantaggio da non sottovalutare, se ti sposi in tv, il divorzio te lo paga la produzione, il che,di questi tempi, non è poco!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *